Al via il 21esimo Festival Internazionale del Folklore

folkcastelraimondo

Passaggio di testimone tra Matelica e Castelraimondo nell’ambito dei maggiori festival internazionali del Folklore. Giunta a conclusione la rassegna matelicese, ecco che prende il via il 21° Festival internazionale del Folklore di Castelraimondo (5-8 agosto). La manifestazione, presentata con una conferenza stampa nella sede della Provincia, a Macerata, è organizzata dal gruppo locale “Città di Castelraimondo” in collaborazione con l’Amministrazione comunale e con il coordinamento dell’Unione Gruppi Folklorici Marchigiani.

“Come tradizione – ha sottolineato il presidente del gruppo organizzatore, Marco Ciciani – il festival di Castelraimondo ospita in ogni edizione un solo gruppo straniero. Una scelta che permette a tutti, ospitante ed ospitato, di condividere meglio le giornate di permanenza, di creare un numero maggiore di relazioni e migliori rapporti di amicizia”. Quest’anno il gruppo ospite è formato da giovanissimi. Si tratta del Gruppo Folkloristico “Powisloki” di Opole Lubelskie (Polonia), i cui componenti sono di un’età compresa tra gli 8 ed i 15 anni. Sarà una sorta di gemellaggio con “Li Munelli de lu Casseru”, il gruppo di ragazzi di Castelraimondo di cui è responsabile Luca Barbini, per altro direttore dell’unico “Museo del costume folkloristico” italiano, vero vanto di Castelraimondo. “Con i giovani ospiti polacchi – ha detto Barbini – presenteremo ai nostri concittadini e a tutti quelli che vorranno assistere agli spettacoli in programma a Castelraimondo (6 agosto, ore 21) e a Fiastra (8 agosto, ore 21)), un gruppo di piccoli ballerini e canterini in grado di portare la vivacità delle popolazioni del nord Europa, l’allegria, la cordialità”.

L’importanza di queste manifestazioni sul piano culturale, per tramandare e valorizzare le trazioni locali, e sul piano sociale per stringere nuove amicizie e nuove occasioni di cooperai zone internazionale, è stata sottolineata nel suo saluto dall’assessore provinciale Leonardo Lippi, intervenuto in rappresentanza del presidente Antonio Pettinari.

Per il Comune di Castelraimondo è intervenuta Elisabetta Torregiani, assessore alla Cultura, la quale ha elogiato l’impegno dell’associazione folk locale e la professionalità raggiunta da tutti i componenti dei due gruppi che portano in giorno per l’Italia e all’estero il nome di Castelraimondo. L’assessore ha ricordato che l’edizione 2011 del Festival si inserisce nelle manifestazioni per i settecento anni di storia della città, la cui fondazione viene fatta risalire al primo dicembre 1311.

Donatella Bastari, presidente dell’Ugfm, ha sottolineato la grande collaborazione tra i vari gruppi folk marchigiani, tutti molto impegnati non solo nella occasioni di spettacolo, ma anche nel settore sociale, costituendo per molti centri anche l’unica occasione di aggregazione tra le persone e tra i giovanissimi.

Alla conferenza stampa erano presenti anche alcuni rappresentanti dei gruppi in costume: Eleonora Bonacucina e Filippo Barbini per il gruppo “Città di Castelraimondo”; i giovanissimi Marta Cecera e Angelo Barbini per “Li Munelli de lu Casseru”.

Contenuto inserito il 02/08/2011

Informazioni

Nome della tabella
Autore Ufficio stampa Provincia di Macerata

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità