Comunicati Stampa

Il Comune di Castelraimondo darà il buon esempio, venerdì 15 febbraio aderendo ancora una volta a “M’Illumino di meno” la celebre Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio2, per un futuro più illuminato, all’insegna della razionalizzazione dei consumi energetici. Dalle 18 saranno spente simbolicamente le luci esterne del palazzo comunale e della trecentesca torre del Cassero. L’assessore all’ambiente Elisabetta Torregiani invita a partecipare tutti i cittadini, aderendo al simbolico “silenzio energetico” dalle ore 18 in nome della sostenibilità, spegnendo i dispositivi non indispensabili. All’invito di spegnere monumenti, piazze, vetrine, uffici, aule e private abitazioni hanno già aderito in tantissimi. Nelle precedenti edizioni M’illumino di meno ha contagiato milioni di persone impegnate in un’allegra e coinvolgente gara etica di buone pratiche ambientali. Semplici cittadini, scuole, aziende, musei, gruppi multinazionali, società sportive, istituzioni, associazioni di volontariato, università, commercianti e artigiani hanno aderito, ciascuno a proprio modo, alla Giornata del Risparmio.

Informazioni

Data di pubblicazione11/02/2013

Anche quest’anno Castelraimondo s’illumina di meno. L’appuntamento è per venerdì 18 febbraio dalle ore 18 quando saranno spente le luci che illuminano il palazzo comunale e la torre del Cassero. Promosso dalla popolare trasmissione radiofonica “Caterpillar”, in onda su RAI Radio 2, tale appuntamento si svolge in contemporanea in numerose città italiane. Finalizzata a tenere alta l’attenzione sulle problematiche ambientali e, in particolare, a sensibilizzare i cittadini sull’importanza del risparmio energetico, l’iniziativa ha riscosso nelle sei precedenti edizioni l’adesione di migliaia di ascoltatori sia in Italia che all’estero. “Ancora una volta abbiamo aderito a questa iniziativa per sottolineare quanto sia importante essere consapevoli di quanto siano importanti il risparmio energetico e le energie alternative per il rispetto dell’ambiente. Invitiamo i cittadini a spegnere simbolicamente le luci e ad adottare lampade a consumo ridotto, evitando di tenere gli elettrodomestici accesi in stand by”, spiega il sindaco Luigi Bonifazi. Da tempo l’amministrazione comunale ha scelto la strada del risparmio energetico nell’illuminazione pubblica, grazie alla lampade a led.
La manifestazione assume stavolta un significato particolare, trattandosi di una “special edition” per i 150 anni dall’Unità d’Italia. A tale proposito, attraverso il proprio sito internet, il soggetto promotore dell’iniziativa propone di «attivare, contestualmente agli spegnimenti simbolici, accensioni originali di luci pulite, a tema tricolore, su tutto il territorio nazionale, mediante l’utilizzo di turbine, lanterne, led o biciclette».
Ciò che gli organizzatori si auspicano è una massiccia partecipazione all’evento. «Anche quest’anno – si legge infatti sul sito internet di “Caterpillar” – si invitano comuni, associazioni, scuole, aziende e case di tutt’Italia ad aderire all’iniziativa, creando quel “silenzio energetico” che ha coinvolto le piazze di tutta Europa negli anni scorsi, per fare spazio, dove possibile, ad un’accensione virtuosa, a base di fonti rinnovabili».

Informazioni

Data di pubblicazione11/02/2013
Data di pubblicazione16/02/2011

Il Cassero, la torre trecentesca simbolo del paese ed il palazzo comunale, venerdì 12 febbraio resteranno senza illuminazione, a partire dalle ore 18.30. E’ una consuetudine che si ripete ormai da tre anni, per decisione dell’amministrazione comunale, che ha aderito di nuovo a “M’illumino di meno”: la Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RAI Radio 2. Dopo il successo delle scorse edizioni, con l’adesione di migliaia di ascoltatori e di intere città sia in Italia che all’estero, quest’anno l’invito a rispettare un simbolico “silenzio energetico” si trasforma in un invito a partecipare a una festa dell’energia pulita.
Nelle piazze spente di tutt’Italia si accenderanno luci “virtuose” alimentate a energia rinnovabile o dimostrazioni creative di consumo efficiente, per testimoniare il passaggio da un sistema ormai al collasso ad una gestione più “illuminata” del nostro futuro.
“Abbiamo scelto il Cassero, simbolo del paese visibile a tutti per sensibilizzare i cittadini sul tema del risparmio energetico e sulla riduzione degli sprechi – spiega il sindaco Luigi Bonifazi – invitiamo tutti a riflettere e ad un consumo consapevole dell’energia. In occasione dei settecento anni dalla sua edificazione, iniziata nel 1311, stiamo studiando un progetto per rendere visitabile la torre cittadina”. Su www.caterpillar.rai.it, sarà possibile segnalare la propria adesione e trovare tutti i materiali per diffondere l’iniziativa nei posti di lavoro, a scuola o nella propria città.

Informazioni

Data di pubblicazione11/02/2013
Data di pubblicazione16/02/2011
Data di pubblicazione08/02/2010
AutoreMonia Orazi
Condividi
Logo del SINP - Sistema Informativo della provincia di Macerata
Il Comune di Castelraimondo
aderisce al SINP e al Centro Servizi Territoriale
della provincia di Macerata