Articoli

Al via la Tirreno Adriatico 2016. Domenica e lunedì il Grande Ciclismo nell’Alto Maceratese

tirreno premiazione 2015 (1)

La corsa dei due mari tornerà nell’entroterra maceratese il 13 e il 14 marzo, con quelle che sono state definite le due tappe decisive della gara. Castelraimondo, che è stata città di tappa nel 2011 e nel 2015, quest’anno ospiterà invece la partenza della sesta tappa, lunedì 14. Sarà la tappa della velocità, decisiva sulla classifica finale, che si concluderà dopo 210 km in Abruzzo, a Cepagatti. Dopo la partenza raggiungerà San Severino Marche, Passo di Treia, Pollenza, Sforzacosta, Trodica di Morrovalle, Civitanova e Porto Sant’Elpidio per sfociare nel fermano a Porto San Giorgio e proseguire fino al traguardo. Terreno di caccia per velocisti, dunque, in un’edizione della Tirreno-Adriatico che sposa tradizione e rinnovamento e presenta un “percorso completo”, ormai un must di questi ultimi anni.

La 51esima edizione della Corsa dei Due Mari ricalcherà il percorso proposto negli ultimi anni con la cronosquadre di apertura al Lido di Camaiore, due tappe per velocisti, due per finisseur, un arrivo in salita e la crono individuale finale, a San Benedetto. Per celebrare l’edizione, che simboleggia un nuovo inizio della corsa, è stato disegnato un nuovo logo, con tre elementi principali: la ruota della bici, il ciclista e il Tridente, simbolo del trofeo dei Due Mari.

Marinelli, Liberati - Copia

Abbiamo lavorato – ha affermato il sindaco Renzo Marinelli – assieme all’Unione Montana, al comune di Matelica ed ai comuni limitrofi per rendere ottimale l’intero percorso di gara. Non abbiamo più dubbi sull’accoglienza e la cordialità che il nostro territorio sa offrire e la positività con la quale accoglie le iniziative. La corsa dei due mari, oltre ad essere una importante competizione, è una vetrina mondiale. Al seguito ci sono oltre cento giornalisti, ed è seguita da 160 televisioni in tutto il pianeta, con diversi milioni di telespettatori. Ma oltre che con l’impegno degli enti, realizzarla non sarebbe possibile senza il contributo delle aziende del territorio, che si dimostrano attente alle manifestazioni come questa e collaborano in maniera significativa alla sua riuscita.

“Due tappe che possono fare la differenza”. Così il direttore della gara Stefano Allocchio ha commentato la quinta e la sesta tappa, molto diverse tra di loro e con caratteristiche determinanti per i vari tipi di atleti che si contenderanno il titolo di re dei due mari. “E’ una corsa per atleti completi – ha commentato il campione Paolo Bettini durante la presentazione della gara che si è svolta a dicembre – a questa Tirreno-Adriatico non manca nulla, è un giro d’Italia concentrato in una settimana. Negli anni questa corsa ha allargato le sue vedute; tutti i grandi atleti di tutte le specialità vogliono passare dalla Tirreno perché serve per misurarsi, per amalgamare il gruppo, prima dei grandi giri. Io ho sempre interpretato la Tirreno-Adriatico come passaggio fondamentale prima delle grandi classiche”.

Se è tappa per velocisti quella che parte da Castelraimondo, è quest’anno “tappa regina” quella che domenica 13 arriva in cima al Monte San Vicino, fatta di salite impegnative che andranno a vantaggio degli scalatori, con un finale in salita di 13 km e un falsopiano nel tratto conclusivo. Prenderà il via da Foligno per sfociare nel territorio marchigiano a Ponte Chiusita di Visso e concludersi, dopo 178 km, sul Monte San Vicino. Una tappa dura, per gli scalatori, che può andare a definire la classifica finale. Passerà a Visso, Castelsantangelo sul Nera, Frontignano (1210 mt) per poi scendere ad Ussita e risalire alle Arette (1113 mt), transitare davanti al Santuario di Macereto e raggiungere Cupi di Visso, Pievebovigliana, Pontelatrave, Muccia, Serravalle di Chienti e Montelago (1017 mt) e riscendere da Sefro a Pioraco, Castel Santa Maria, Matelica e raggiungere il monte San Vicino. La tappa regina dell’edizione 2015 era stata proprio quella che dal Terminillo si era conclusa a Castelraimondo.

foto arrivo (1)

È Vincenzo Nibali il grande favorito, a caccia del tris dopo le vittorie del 2012 e del 2013. Con lui, anche Alejandro Valverde, Rigoberto Uran, Esteban Chaves, Joaquin Rodriguez e Tejay Van Garderen. Sono nei giochi il campione del mondo Peter Sagan, Fabian Cancellara, Michal Kwiatkowski, Taylor Phinney, Diego Ulissi, Greg Van Avermaet, tra i favoriti nelle tappe per finisseur, e gli sprinter Mark Cavendish, Elia Viviani, Caleb Ewan, Fernando Gaviria, Moreno Hofland, Sasha Modolo, che si daranno filo da torcere nelle tappe per velocisti.

La carovana raggiungerà le Marche domenica mattina, sbucando dopo la partenza a Foligno, direttamente a Castel Sant’Angelo sul Nera, per quella che è considerata la tappa regina della corsa, ehe si concluderà in cima al Monte San Vicino e promette di dare spettacolo. L’appuntamento per la ripartenza è per lunedì mattina alle 10, da Castelraimondo, che quest’anno per la prima volta (dopo essere stata città di tappa nel 2011 e nel 2015) ospita la partenza della tappa.

Sono numerose le realtà del territorio che hanno reso possibile questa “due giorni di ciclismo”, sulla quale saranno puntati gli occhi del mondo. Oltre 160 televisioni e centinaia di giornalisti al seguito trasmetteranno e racconteranno in tempo reale quello che accadrà domenica e lunedì nel nostro territorio. Hanno contribuito MED Store, Erede Rossi Silvio, Contram s.p.a., CTF Automazioni, Società Agricola Tenuta Colpaola, Belisario, Antonio Merloni Cylinders Ghergo Group, Shoes&Company, AW LAB, GMA Ristorazione, SAM Matelica, Smack Creazioni, Grafostil, Nitor Soluzioni Tecniche per la pulizia, Gatti e Purini s.n.c., La Pasta di Camerino, Artelito Soluzioni Litografiche, Cagnini s.r.l., Borgo Lanciano, FEAN Ferretti s.r.l., Andreani Tributi, Gobbi Tappezzerie, Relais Villa Fornari, La Mela di Camerino, Cipef s.r.l., Ristorante Tre Stelle, Villa Casabianca, Brumen Gomma, FGM Fratelli Gionchetti Matelica, A.s.se.m..

T06_PSElpidio_alt

T06_Cepagatti_plan

Data di pubblicazione:
09/03/2016
Data ultimo aggiornamento:
10/03/2016
Condividi
Logo del SINP - Sistema Informativo della provincia di Macerata
Il Comune di Castelraimondo
aderisce al SINP e al Centro Servizi Territoriale
della provincia di Macerata