Alert system
gli avvisi del Sindaco sul tuo telefono

Attraverso il sistema “Alert System” il Comune ti avvisa telefonicamente con messaggi vocali in caso di allerta e notizie importanti.

Le allerte del Comune vengono inviate ai residenti sul telefono fisso.
Se vuoi riceverle anche sul cellulare REGISTRATI AL SERVIZIO.
(collegamento al sito http://registrazione.alertsystem.it/Castelraimondo)

Puoi anche registrarti su “Alert System” di altri Comuni: vedi quelli che lo hanno attivato nel Portale Provinciale. Lì troverai anche maggiori informazioni sul servizio.

In primo piano

VISITA MUSSOLINI1

Alessandra Mussolini a Castelraimondo. “Terremoto: la situazione è disastrosa. Riporterò tutto a Tajani”

 

A Castelraimondo l’europarlamentare Alessandra Mussolini. In visita nei territori del Maceratese più colpiti dal sisma, la parlamentare europea del Ppe ha incontrato questa mattina il sindaco, Renzo Marinelli, e l’amministrazione comunale, accompagnata dal senatore Remigio Ceroni e Barbara Cacciolari, coordinatore e vicecoordinatore di Forza Italia nelle Marche.

SISMA 2016 . RICHIESTA CONTRIBUTI PER SPESE DI TRASLOCO E DEPOSITI TEMPORANEI DI MOBILI DI ABITAZIONI DICHIARATE TOTALMENTE INAGIBILI

Con l’ordinanza  n. 21 del commissario per la ricostruzione sisma 2016, Vasco Errani,si definiscono le modalità per concedere ai cittadini residenti in edifici resi totalmente inagibili dalle scosse telluriche  del 2016, i contributi per le spese di trasloco e deposito dei mobili e degli arredi.

In particolare, potranno usufruire del provvedimento “i proprietari di unità immobiliari utilizzate come abitazione principale, danneggiate o distrutte dal sisma (classificate con esito E)”. Così come i locatari, “conduttori, comodatari o assegnatari”, di abitazione principale resa inagibile dalle scosse sismiche.

Il contributo viene determinato in funzione “delle spese effettivamente sostenute e documentate per il trasloco e il deposito temporaneo dei mobili” e degli arredi, non oltre i “1500 euro per ciascun nucleo familiare”. Nei casi in cui il Comune abbia messo a disposizione i locali per il deposito (articolo 3, ordinanza 9/2016), “il contributo è limitato al solo costo di trasloco e non può eccedere i 750 euro per ciascun nucleo familiare”.

Le richieste devono essere presentate entro 60 giorni dal pagamento delle spese di trasloco presso il Comune dove si trova l’immobile inagibile, utilizzando il modulo allegato all’ordinanza 21/2017 del commissario straordinario per la ricostruzione. E’ necessario allegare, tra l’altro, anche “la dichiarazione sostitutiva con gli estremi identificativi e la data del provvedimento di sgombero dell’abitazione”, “la descrizione del numero e della tipologia dei beni mobili e/o dei suppellettili”, “copia delle fatture e/o delle ricevute delle spese effettivamente sostenute”, etc.

Per quanto riguarda le spese già sostenute, la domanda (e gli altri documenti allegati), deve essere presentata entro 120 giorni dall’entrata in vigore dell’ordinanza.
L’Ufficio speciale per la ricostruzione della Regione, entro 40 giorni dalla ricezione delle domande determina la spesa ammissibile e l’entità del contributo. Può inoltre richiedere al beneficiario integrazioni o chiarimenti che devono pervenire entro 15 giorni. Comunica quindi, l’accoglimento o il rigetto della domanda e nei 20 giorni successivi provvede al pagamento.

 

Vi segnaliamo inoltre

Avviso e segnalazione

ACCORDO ECONOMICO DECENTRATO – ANNO 2016.

Comunicato Stampa

Il Grand Tour delle Marche fa tappa a Castelraimondo

Avviso e segnalazione

CENTRO ESTIVO PER BAMBINI

Comunicato Stampa

Torneo Castrum Raymundi Football Festival

Comunicato Stampa

Taglio del nastro per lo Sportello Family Point di Castelraimondo

Avviso e segnalazione

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE INGIUNZIONI DI PAGAMENTO

Avviso e segnalazione

APERTURA SPORTELLO DI SCOLTO PER FAMIGLIE

Questo sito è realizzato da Task srl
ed è sviluppato secondo i principali
canoni dell'accessibilità.
Recupera la password